Oggi siamo contenti

OGGI SIAMO CONTENTI

 

Siamo contenti perché abbiamo letto sull'Unione Sarda che la Regione Sardegna ha deciso di investire per il Turismo sulla Svizzera.

http://www.unionesarda.it/articolo/cronaca/2017/01/26/turismo_la_regione_investe_sulla_svizzera_21_operatori_isolani_al-68-564641.html 

 

Siamo contenti perché, finalmente, si è capito che la Svizzera rappresenta per il Turismo sardo un mercato fondamentale e i nostri ospiti elvetici sono «un numero imponente se proporzionato ai circa otto milioni e 400 mila abitanti del Paese elvetico». Noi  questo lo diciamo da anni e alla fine se n'è preso ufficialmente atto…

https://www.facebook.com/groups/cantonmarittimo/permalink/862183810498136/

 

Siamo contenti perché qualche decina di operatori turistici sardi saranno presenti in questi giorni a Zurigo, «alla Fespo, la più importante kermesse svizzera dedicata alle vacanze», a parlare di quella Sardegna che oggi molti più svizzeri  conoscono perché  qualcuno "la vorrebbe far diventare il loro Canton Marittimo".

 

Siamo contenti perché negli ultimi anni c'é stato un notevole «aumento dei flussi turistici rossocrociati» nella nostra isola, dal 2013, oltre il 50%. È immaginiamo anche quale sia una delle principali ragioni di questo exploit clamoroso e tutt’ora ne rappresenti un importante volano ...

 

Siamo contenti perché oggi «la Svizzera è uno dei principali mercati-obiettivo della Regione sul quale sono stati concentrati sforzi e risorse per la promozione» tanto che per il 2017 le sono stati destinati, insieme agli altri paesi di lingua tedesca, Germania e Austria, «800 mila euro, il doppio rispetto al 2016». Mentre qualcuno, gratis, ha fatto parlare della Sardegna per mesi decine di giornali, televisioni, radio e siti elvetici…

https://cantonmarittimo.jimdo.com/rassegna-stampa/

 

Siamo contenti perché «è stato attivato il progetto 'Prossima fermata Sardegna' per promuovere l'offerta sarda nel paese elvetico, ideato dal sistema camerale regionale», e nel frattempo il primo link che su Google lega la Svizzera alla Sardegna propone un diverso messaggio. Provare per credere, digitando sul motore di ricerca  - Sardegna Svizzera - , in qualsiasi lingua vi venga in mente…

https://www.facebook.com/groups/cantonmarittimo/permalink/940445432671973/

 

Siamo contenti che anche l'assessore al Turismo Morandi, abbia preso coscienza di tutto questo e si renda oggi protagonista della missione sarda in terra elvetica, mettendo da parte quella timidezza che gli aveva fatto rifiutare di lanciare un invito agli svizzeri a venire in Sardegna, che sarebbe stato trasmesso dalla televisione nazionale svizzera, immediatamente prima del tg della sera. Un’occasione persa quella, seppure, per due giorni, in quell'importante programma qualcun altro abbia comunque promosso l'isola. Sempre gratuitamente…

http://www.rts.ch/play/tv/couleurs-locales/video/des-citoyens-sardes-veulent-faire-de-leur-le-le-27eme-canton-suisse?id=7658011

http://www.rts.ch/play/tv/couleurs-locales/video/un-jumelage-entre-la-suisse-et-la-sardaigne-pourrait-se-concretiser?id=7661142

 

Siamo contenti perché nel frattempo, proprio in questi giorni, c'è chi percorre anche altre strade per far crescere questo sodalizio sempre più forte con la Svizzera, in campo turistico e non solo, per provare a realizzare un progetto con la più autorevole e accreditata scuola di alta formazione per la ricettività nel mondo, l'Ecole Hoteliere di Lausanne, di un campus universitario in Sardegna…

https://www.facebook.com/groups/cantonmarittimo/permalink/1173764146006766/

 

E siamo contenti soprattutto perché non abbiamo perso il nostro entusiasmo iniziale e continuiamo ad andare avanti sulla strada tracciata ormai tre anni fa, con nuove idee, nuovi progetti e la convinzione che gli svizzeri vorranno scoprire ancor di più e meglio la Sardegna e noi del Canton Marittimo saremo pronti ad accompagnarli in questa scoperta...

http://cantonmarittimo.com/

 

Saremo ancora più contenti il giorno che diventeranno sempre più  numerosi i sardi che avranno capito ciò che gli svizzeri sanno da secoli: percorrere una stessa strada, accidentata e complessa, da soli o in piccoli gruppi, magari pure ostacolandosi gli uni con gli altri, spesso non porta da nessuna parte e certamente non è la stessa cosa che invece unire le forze e percorrerla insieme, rafforzandosi gli uni con gli altri e condividendo per un obiettivo comune  le risorse che ognuno può mettere a disposizione.

 

Questa è la principale lezione che arriva dalla Svizzera, la "Willensnation", quella Nazione che nasce dalla volontà comune di stare insieme espressa da  più popoli, pur così diversi tra loro, per lingua, cultura, tradizioni e religione e che ha decretato l'incredibile successo globale di quella piccola terra, racchiusa tra le montagne, senza materie prime e senza accesso al mare.

https://cantonmarittimo.jimdo.com/2014/10/10/fortza-paris-la-svizzera-insegna/

 

Non abbiamo che da imparare…

 

 

Scrivi commento

Commenti: 2
  • #1

    flavia angela (lunedì, 04 settembre 2017 19:38)

    grazie

  • #2

    Michele Cocco (martedì, 26 settembre 2017 18:30)

    La stragrande maggioranza ignora tutto questo.Perche' non attrezzare un camper che viaggi per tutti i 377 comuni Sardi per distribuire manifesti , opuscoli e altro affinchè questo progetto venga ampiamente
    conosciuto e magari condiviso?